Bio - Giovanni Costantini conductor
322
page-template-default,page,page-id-322,bridge-core-2.1.6,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-20.3,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive

Curriculum

Costantini è l’uomo giusto quando serve sul palco non solo un direttore di gesto chiaro che persegua il nitore d’espressione, ma anche un conduttore che non abbia tema di parlare al pubblico per introdurre l’ascolto e apra la ritualità del concerto a qualche momento di spettacolo.
Filippo Lovato, Il Giornale di Vicenza

Particolarmente apprezzato per le capacità comunicative con l’orchestra ed il pubblico, Giovanni Costantini è direttore d’orchestra e progettista culturale in ambito musicale.

È direttore artistico e musicale di Labirinti Armonici Orchestra, dirige le produzioni con orchestra de I Cantori di Santomio, è stato maestro preparatore della Alpe Adria Jugend Sinfonie Orchester e ha diretto prime esecuzioni di musiche di M. Lanaro e P. Valtinoni. Attualmente segue il maestro F. M. Bressan in alcune produzioni.

Diplomato in Violoncello, sotto la guida di G. Viero e F. Pepicelli, e in Direzione d’Orchestra, col massimo dei voti, sotto la guida del maestro G. Andretta, ha studiato anche Direzione di coro con S. Kuret, L. Donati e M. Lanaro, e Direzione d’orchestra con R. Gessi, G. Gelmetti, J. Kalmar e L. Shambadal. Ha tenuto il concerto di diploma presso il Teatro Comunale di Lonigo nel marzo 2018, dirigendo l’Orchestra del Teatro Olimpico nella seconda Sinfonia di Beethoven, con tesi sulla sociologia del genio in Beethoven, Wagner e Shostakovic.

È ideatore e direttore di Palestra d’Orchestra, corso di formazione musicale che complementa la pratica orchestrale con le tecniche di consapevolezza corporea, nella bella cornice del Parco Naturale del Monte Baldo, in Trentino. Dirige e prepara l’Orchestra Junior “Jan Novák”, con la quale ha vinto il primo premio al Concorso “Migliori allievi 2019” del Conservatorio di Vicenza.

In ambito didattico, è titolare della cattedra di Violoncello presso la Scuola Musicale “Jan Novák” di Rovereto (TN) ed è stato docente di Violoncello e Musica d’insieme presso il Liceo Musicale di Vicenza.
Tiene lezioni di musicologia per vari enti e ha collaborato con Filippo Faes nelle conversazioni-concerto per le Gallerie d’Italia Intesa-SanPaolo. È stato ideatore e responsabile del progetto della Regione Veneto “Musica oltre i confini”.
Ha scritto di musica per diverse testate – tra cui Il Gazzettino di Vicenza e MusicalMente – ed è direttore editoriale di MusiCare.eu, web-magazine di musica, cultura e spettacolo.

Particolare importanza nella sua formazione artistica ha avuto la conoscenza e collaborazione col violinista Giovanni Angeleri.

About me

Sono stato plasmato dall’architettura palladiana del Veneto e dalle montagne del Trentino. La musica ha fatto il resto. Ho 36 anni, vivo in Italia, alternando i giorni tra Vicenza ed il Trentino, e dal 2009 sono papà di Elisabetta.

La mia formazione è prevalentemente musicale ed è iniziata fin da subito in Conservatorio a Vicenza, dove ho frequentato sia la Scuola Media che il Liceo; ho studiato anche Giurisprudenza, presso l’Università degli Studi di Verona, ma senza completare il percorso con la laurea.
Ho sempre lavorato nel settore cultura, in vari ruoli e modi, definendo gradualmente la mia attuale professionalità da direttore artistico e musicale.

Ho una formazione scout all’interno dell’AGESCI, la cui metodologia educativa ritengo fondante della personalità e del modus operandi; la carriera musicale non mi ha impedito di fare varie esperienze nel volontariato.

Quando il tempo lo permette e la testa è piena, scappo in bici da corsa sui colli o a camminare in montagna.